Tutti i 600 vini premiati a portata di smartphone nell’ App Vitae

Il vino, come tutti i settori che ne hanno la possibilità, cerca di sfruttare il più possibile la tecnologia e i nuovi mezzi che ci mette a disposizione. Così anche AIS, l’ Associazione Italiana Sommelier ha deciso di creare un’ App con tutti i consigli della sua Guida Vitae annuale.

L’ edizione 2020 è l’ ultima disponibile, ma in realtà il lancio risale al 2016.

Come funziona?

Disponibile per  IOS e Android, basta scaricarla rispettivamente da App Store o Play Store. Viene subito richiesta una registrazione tramite e mail e password. Se si è soci AIS si possono inserire nome, cognome e numero di tessera, per poter usufruire degli sconti dedicati.

A questo punto l’ App Vitae è funzionante. La prima cosa che si nota è la barra di ricerca classica, su cui spicca sulla parte sinistra l’ icona del mappamondo. La ricerca dei vini all’ interno della Guida infatti può essere fatta anche in base alla geolocalizzazione. Aspetto molto interessante, soprattutto quando ci si trova in una zona che non si conosce, magari per motivi distanti dal vino, ma si ha un po’ di tempo e si ha piacere di visitare una o più cantine.

Screenshot per mostrare funzionamento App Vitae AISIn questo modo si potrà avere accesso ad una selezione di qualità maggiore rispetto a quella che si potrebbe avere interrogando Google o un altro motore di ricerca.

Per rendere l’ esperienza il più completa possibile, dovrebbe essere attiva anche offline, quindi compatibile con la scarsa connessione che spesso caratterizza le aziende vitivinicole.

Entriamo nel dettaglio della ricerca nell’ App.

Come si nota, subito sotto la barra principale ci sono varie icone, che corrispondono ai filtri disponibili, da utilizzare anche multipli volendo. Regione, colore, classificazione, valutazione ( da 1 a 4 viti) i principali. Si può scegliere inoltre come visualizzare i risultati : per nome A Z  e viceversa  o per prezzo crescente e decrescente.

Le altre icone corrispondono ai simboli che caratterizzano la Guida Vitae. Il Tastevin AIS è il premio conferito alle realtà che si sono distinte nella loro zona, dando vita ad una svolta significativa o impegnandosi nella riqualificazione di vitigni ormai dimenticati. Le Quattro Viti raggruppano i vini che hanno ottenuto  il massimo riconoscimento come punteggio scaturito dalle degustazioni alla cieca. Il Salvadanaio sottolinea la qualità in rapporto al prezzo e la Freccia di Cupido indica quelle degustazioni che suscitano emozione al primo sorso. L’ Icona di Forchetta e Coltello invece permette di fare una ricerca in base all’ abbinamento, da inserire però direttamente nella barra.

Cosa si trova una volta che si cerca un vino?

Di ciascun vino si può vedere in evidenza : la regione, la classificazione, il formato e il prezzo. A seguire la valutazione, la percentuale di alcool e il numero di bottiglie. Si possono approfondire la descrizione discorsiva e l’ abbinamento con il cibo, che viene consigliato.

Screenshot per mostrare i risultati dalla ricerca di un vino sull' App Vitae AISAltre specifiche riguardano la cantina produttrice. Mappa, contatti, altra descrizione discorsiva, bottiglie prodotte, ma anche se sono previste visite in azienda e vendita diretta. Novità 2020 l’ indicazione che riguarda l’ eventuale produzione olearia.

Non è finita qui, perché c’è un’ ulteriore sezione.

In alto a sinistra infatti si nota un menu, suddiviso in vini, produttori, denominazioni e vitigni, che permette un altro tipo di ricerca. Sempre in questo spazio si trova anche un supporto, il Tutorial App da cui si apprendono i costi per poter usufruire al 100% dei servizi offerti dall’ App Vitae.  Inoltre sono presenti le due sezioni personali: Profilo e La Mia Cantina. Quest’ ultima può essere aggiornata selezionando l’ icona barrique in corrispondenza del profilo di ciascun vino.Screenshot esempio registrazione APP Vitae AIS

Screenshot esempio menu App Vitae AISIl prezzo è di 1,09 euro per i Soci e 7,99 per chiunque voglia usufruirne. Nella versione gratuita, si può accedere solo alle informazioni relative alle 22 etichette che hanno ricevuto il Tastevin AIS quest’ anno.

Le novità della Guida 2020

L’ edizione 2020 ha senza dubbio un focus sulla sostenibilità ambientale. Sempre più cantine infatti utilizzano pratiche che rispettano l’ ambiente e viene data la giusta importanza a queste scelte. Il collegamento con la natura e il problema dei cambiamenti climatici si ritrova anche nella galleria fotografica della guida cartacea. Le nuvole infatti sono protagoniste e sono rappresentate in tutte le loro mutevoli forme. Come ci ricorda Antonello Maietta, Presidente Nazionale AIS, conservano il potere ispirazionale che hanno da sempre, ma sono anche instabili come i nostri tempi. L’ azzurro del cielo invece ricorda la speranza, di orizzonti migliori.

Continuità tematica che AIS ha voluto mantenere scegliendo la Nuvola di Fuksas a Roma per la degustazione di presentazione dei 600 vini premiati (tra gli oltre 30.000 degustati di circa 3.000 produttori).

Presentazione App Vitae sito AIS ItaliaNella versione APP inevitabilmente non si riescono a cogliere queste sfumature, ma allo stesso tempo si ha una praticità che la guida nella sua forma originaria non può offrire. Uno strumento che mi farà piacere testare nei prossimi mesi, soprattutto quando si potrà nuovamente girare per cantine e per l’ Italia.

Se voi già la utilizzate, visto che come dicevo all’ inizio è disponibile dal 2016, fatemi sapere come vi trovate!

Vi invito anche a leggere uno dei seguenti post

Intanto vi aspetto su Instagram, o se preferite su FB, in attesa di ritrovarvi per il prossimo articolo.

A presto

Lara

Write A Comment