Una domenica di ottobre al ristorante del Wine Resort di Forlì

Ormai un mese fa sono stata finalmente a Bogo Condé, il Wine Resort di Forlì, spesso citato come destinazione perfetta per i winelover. Da tempo conosco questa realtà, che unisce vino, relax e bellezza. Un piccolo mondo, un borgo appunto, con piscina, SPA, cantina, ville storiche con camere e suite per il pernottamento. E tre ristoranti.

L’ Osteria “La Cittadella del Vino” è l’ unico aperto tutto l’ anno. Di fronte “Il Sangiovese” che si  affaccia sui vigneti. Ha una sala sempre prenotabile per eventi speciali ed ospita i corsi di cucina, mente l’ estate nella zona esterna  si svolgono le cene a tema. Aperto invece solo su prenotazione e per un minimo di 15 persone “Il Borgo”, con un menù ricercato, che rivisita la tradizione in chiave moderna.

Wine Resort Borgo Condé ForlìLa mia idea iniziale era organizzarmi per una visita in cantina con degustazione, da prolungare con un pranzo. Far coincidere orari, impegni lavorativi e meteo favorevole, mi ha portata a rimandare. Troppo considerando poi cosa ci ha riservato quest’ anno. Quindi qualche settimana fa, ho optato per un pranzo con il mio compagno, giusto per farmi un’ idea della realtà.

Pranzo degustazione all’ Osteria “La Cittadella del Vino” di Borgo Condé

Sapevo della possibilità del menù degustazione, che trovo sempre un’ ottima idea per un primo approccio. La sezione del sito dedicata non è aggiornata, il menù presente è ancora quello della primavera estate 2019. In realtà cambia settimanalmente e viene scritto su una lavagna nella sala del ristorante. Il prezzo invece è sempre di 35,00 euro, come indicato.

Tre piatti sono accompagnati da tre vini. Un Rosé e due rossi: Sangiovese 2012 e Sangiovese Riserva 2013.  Il menù del 18 ottobre prevedeva Carpaccio di Mora Romagnola al Sangiovese su Radicchio Caramellato, Tagliatelle Salsiccia e Cime di Rapa, Tagliata di Manzo Vanigliata e Cheesecake.Piatti menù degustazione domenica 18 ottobre 2020 Osteria Borgo Condé Forlì

Vini menù degustazione Osteria La Cittadella del vino Borgo CondéMenù degustazione settimanale lavagna sala Osteria Borgo CondéQuella domenica da quanto ci è stato detto, in cucina hanno avuto un problema con un bollitore, che ha rallentato molto i tempi. Infatti l’ attesa è stata decisamente lunga, ma il cibo di qualità, la degustazione dei vini e la compagnia hanno reso il pranzo molto piacevole.

La sala dell’ Osteria e il servizio.

La sala ha delle ampie vetrate vista uliveti e una parete molto calda e caratterizzante. La mise en place è semplice, con un tocco di colore dato da alcune foglie di vite. Un dettaglio che richiama il legame con la cantina e il vino, ripreso anche dalle tante bottiglie in sala.

Sala Osteria La Cittadella del Vino Borgo Condé ForlìVista uliveti sala Osteria La Cittadella del Vino Borgo Condé ForlìNon ho capito se è presente un Sommelier. Ho individuato una figura come possibile tale, avendo sentito raccontare qualcosa in più di un vino al tavolo accanto a noi. Altro però non ho visto. Forse anche per il problema di quel giorno, che probabilmente, per essere risolto, ha richiesto la partecipazione di più figure.

A noi i vini sono stati semplicemente enunciati al momento del servizio e non nego che avrei preferito qualcosa in più. Avrei potuto chiedere io, ma la prima volta in un locale, mi piace sempre capire lo svolgimento naturale del servizio. Che inevitabilmente, mi condiziona di conseguenza. In questo caso ad esempio non ho nemmeno fotografato le bottiglie, mia immancabile consuetudine. Ma la tipologia di servizio non mi ha portata a chiedere di farlo. Quando sarà possibile organizzare una visita in cantina, spero di avere modo di scoprire molto di più.

Vini menù degustazione Osteria La Cittadella del vino Borgo CondéUn peccato, perchè le strutture come Borgo Condé che puntano sull’ unione di cibo e vino sono davvero rare in Romagna, soprattutto tra Forlì e Rimini. Pertanto potrebbero valorizzare questa unicità molto di più. Così come per i trattamenti SPA, che potrebbero sfruttare vino, vinaccioli e scarti di cantina per la vinoterapia. Mentre al momento, stando al listino, non mi sembra venga fatto.

Una mia prima idea di Borgo Condé.

L’ Osteria si trova a pochi passi dal parcheggio che si incontra entrando, ma si capisce subito che gli spazi tra vigneti e uliveti sono importanti. Si scorgono alcune delle ville storiche che ospitano camere e suite, ma il Borgo è davvero grande. Come dicevo prima, un piccolo mondo. Incantevole! Il silenzio, le colline, i colori e il verde, lo rendono davvero meta ideale per una fuga di relax.

Wine Resort Borgo Condé ForlìColline vista Wine Resort Borgo Condé ForlìNon escludo che potremmo pensare di trascorrerci una notte anche noi, pur abitando a pochi chilometri. Per vivere un’ esperienza completa, provare altri servizi, visitare la cantina e perché no, anche la SPA.

Come un tempo, ancora oggi il Wine Resort Borgo Condé è sulla mia wishlist e il pranzo di prova mi ha solo più incuriosita, nonostante tutto. Restando in tema cibo, l’ estate vengono organizzate delle cene all’ aperto e anche una di quelle è senza dubbio da provare, per scoprire la magia del posto anche di sera.

Ne riparleremo sicuramente quando tutto tornerà alla normalità!

Se vi fa piacere vi invito a leggere anche qualche altro articolo già pubblicato:

Intanto vi aspetto su Instagram, o se preferite su FB, in attesa di ritrovarvi qui.

A presto

Lara

Scrivi un commento